Marketing e Inclusività: L’importanza dell’Accessibilità nei Centri Commerciali

Nell’era moderna, il marketing e l’inclusività sono diventati pilastri fondamentali nel design e nella gestione dei centri commerciali. Come presidente della commissione marketing del Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali Italiani (CNCC), mi impegno a promuovere un ambiente accogliente per tutti i visitatori, indipendentemente dalle loro abilità. In questo articolo, esploreremo esempi di centri commerciali nel mondo che hanno abbracciato queste pratiche, evidenziando l’importanza di rendere gli spazi commerciali accessibili e inclusivi.

Esempi di centri commerciali inclusivi nel mondo

Uno degli esempi più noti è il Mall of America a Bloomington, Minnesota. Questo centro commerciale offre numerose facilitazioni per persone in sedia a rotelle, inclusi ascensori accessibili, rampe e servizi igienici adeguati. L’intero spazio è stato progettato per garantire che tutti possano godere delle sue attrazioni senza barriere fisiche. Anche il personale è formato per assistere i clienti con disabilità, rendendo l’esperienza di shopping piacevole e senza stress​ (Inclusive City Maker)​.

Un altro esempio eccellente è rappresentato dai Signing Stores di Starbucks. Questi negozi sono progettati per servire la comunità dei non udenti con personale fluente in lingua dei segni americana (ASL). Inoltre, offrono tecnologie come taccuini digitali e tastiere a due vie per facilitare la comunicazione. Questa attenzione ai dettagli dimostra un impegno verso un’esperienza cliente veramente inclusiva​ (The Future of Commerce)​.

Iniziative per l’accessibilità sensoriale

Alcuni centri commerciali stanno adottando iniziative innovative come le Sensory Sundays. Questi eventi sono dedicati a persone con disturbi del processamento sensoriale, riducendo i livelli di rumore e fornendo un ambiente più tranquillo. Ad esempio, centri commerciali in varie parti del Regno Unito spengono la musica di sottofondo e riducono gli annunci al microfono per creare un’atmosfera meno stressante. Questo tipo di iniziativa non solo migliora l’esperienza di shopping per le persone con autismo, ma sensibilizza anche il pubblico sull’importanza di ambienti inclusivi​ (Work in Mind)​.

L’importanza dell’accessibilità

L’accessibilità non riguarda solo le persone con disabilità visibili, ma anche quelle con disabilità invisibili. Secondo uno studio, migliorare l’accessibilità può incrementare la fedeltà dei clienti fino al 68%, dimostrando che l’inclusività non è solo eticamente giusta ma anche economicamente vantaggiosa. La creazione di un ambiente inclusivo può portare ad un aumento della clientela e a un miglioramento della reputazione del centro commerciale​ (The Future of Commerce)​.

Evento sul fenomeno degli Hikikomori

In questa ottica, la commissione marketing del CNCC ha ideato un evento dedicato al fenomeno degli Hikikomori, presentato al Summer Event del 26 giugno. Questa iniziativa mira a sensibilizzare il pubblico su questo problema sociale crescente, attraverso una campagna di comunicazione e un concorso didattico per la realizzazione di un fumetto da divulgare nelle scuole. L’evento prevede anche una conferenza stampa per coinvolgere le scuole del territorio, sperando di ottenere la massima adesione da parte dei centri commerciali italiani.

L’inclusività e l’accessibilità non sono solo trend passeggeri, ma elementi essenziali per il futuro dei centri commerciali. Integrando queste pratiche, possiamo creare spazi che siano realmente aperti a tutti, promuovendo un senso di comunità e appartenenza.

Gianfranco Tomaselli

Presidente commissione marketing CNCC

Direttore commerciale TheKom

TOP